Misura Bandiere cm

20×30
40×60
70×100
100×150
150×150
150×225
200×300
250×375
300×450
400×600
Misura su richiesta

Peso del tessuto polietere nautico 110g

Bandiera Inghilterra

Bandiera Inghiterra in poliestere nautico 110 gr. resistente agli agenti atmosferici, estampa directa su tessuto con optimo pasaggio.

Prezzi unitari da €0,55 C/U

Finitures

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on email
CODE: BEING Categories , Tags ,

Bandiera Inghiterra in poliestere nautico 110 gr. resistente agli agenti atmosferici, estampa directa su tessuto con optimo pasaggio.

La Croce di San Giorgio è una bandiera costituita da una croce rossa in campo bianco; la grafica è complementare alla croce di San Giovanni Battista. Originariamente vessillo della Repubblica di Genova e utilizzato dai crociati, fu in seguito adottato da molte altre città. Era il simbolo dei guelfi filopapali nel medioevo.

L’Inghilterra (in inglese: England, /ˈɪŋɡlənd/) è una delle quattro nazioni costitutive del Regno Unito, l’unica a non costituire un’entità amministrativa e a non essere dotata di un governo autonomo. Condivide le frontiere con la Scozia a nord e con il Galles ad ovest, mentre il suo capoluogo è Londra, capitale del Regno Unito.

L’area che oggi si chiama Inghilterra era abitata da uomini già dal Paleolitico superiore, ma prende il nome dagli Angli, una delle tribù germaniche che si stabilirono nel corso del V e VI secolo. Gli Angli della Gran Bretagna sono chiamati Anglosassoni. Difatti, il nome “England” deriva dal nome inglese antico Englaland, che significa: “Terra degli Angli” (latina: Anglia). L’Inghilterra divenne uno Stato unitario nel 927 (durante il regno di Æthelstan del Wessex) e a partire dal XV secolo iniziò ad avere un impatto significativo, sia culturale che geopolitico, sul resto del mondo. La lingua inglese, la Chiesa anglicana e il diritto inglese sono alla base delle organizzazioni dei paesi aderenti al Commonwealth. Il sistema politico parlamentare inglese è stato ampiamente adottato da altre nazioni. Proprio in Inghilterra, la rivoluzione industriale iniziò nel XVIII secolo, trasformandola nella prima nazione industrializzata al mondo. La Royal Society inglese ha posto le basi della moderna scienza sperimentale.

Il territorio inglese comprende per lo più basse colline e pianure, poste specialmente nel centro e nel sud dell’Inghilterra. Tuttavia, ci sono regioni montuose nel nord (ad esempio, le montagne Lake District, i Monti Pennini e le Yorkshire Dales) e nel sud-ovest (per esempio, Dartmoor e il Cotswolds). Londra, capitale dell’Inghilterra, è la più grande area metropolitana del Regno Unito. La popolazione inglese è di circa 57 milioni, circa l’84% dell’intera popolazione del Regno Unito, ed è in gran parte concentrata a Londra e nelle Midlands e nello Yorkshire. Prati e pascoli si trovano nelle aree fuori delle grandi città.

Il Regno d’Inghilterra includeva anche il Galles, la cui conquista fu completata da re Edoardo I nel 1282, ma l’unione formale si ebbe solo nel 1536. Il 1º maggio 1707 con l’Atto di Unione il regno d’Inghilterra si unì al regno di Scozia per formare il nuovo Regno Unito di Gran Bretagna. Nel 1801, la Gran Bretagna e il regno d’Irlanda attraverso un secondo Atto di Unione si fusero nel Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda.

Scopri di più sulla bandiera (wikipedia.org)