MISURA BANDIERE (cm)
20×30 cm
40×60 cm
70×100 cm
100×150 cm
150×150 cm
150×225 cm
200×300cm
250×375 cm
300×450cm
400×600 cm
Misura su richiesta

TESUTO
Polietere Nautico 110g

Bandiera Canada

Bandiera Canada in poliestere nautico 110 gr. resistente agli agenti atmosferici, elevata durabilità.

Prezzi unitari da €0,55 C/U

Finitures

CODE: BAC Categories , Tags ,

Bandiera Canada in poliestere nautico 110 gr. resistente agli agenti atmosferici, elevata durabilità.

La bandiera canadese, popolarmente conosciuta in inglese come Maple Leaf (foglia d’acero) e in francese come Unifolié, è una bandiera rossa con un quadrato bianco al centro sul quale è rappresentata una foglia d’acero stilizzata, con undici punte, anch’essa rossa.

Per gran parte della storia dopo la Confederazione, il Canada ha utilizzato l’Union Flag britannica come bandiera nazionale, con l’insegna rossa canadese riconosciuta come specifica variante del Paese. Fino al 1945 infatti era solo la Union Jack a campeggiare sul palazzo del parlamento a Ottawa.

Anche se l’idea di un nuovo disegno per la bandiera nazionale fu discusso per decenni nel XX secolo, fu solo negli anni sessanta che il dibattito si intensificò e divenne soggetto di una considerevole controversia. Nel 1963 i liberali guidati da Lester Pearson assunsero il potere in Canada, in seguito alla vittoria elettorale dello stesso anno; tale governo decise di adottare una bandiera nazionale del Canada alternativa allo Union Flag, anche perché consci del fatto che Pearson non era affatto popolare nel Québec. L’ex primo ministro conservatore-progressista e in quel momento capo dell’opposizione, John Diefenbaker, si dimostrò poi essere il principale oppositore a tale ipotesi, tanto da farne una crociata personale, non solo per motivi sentimentali, ma anche per scopi politici.

Malgrado le opposizioni, nel 1964 il governo liberale introdusse una mozione parlamentare a favore dell’adozione di una versione della bandiera canadese direttamente proposta dal primo ministro Pearson (conosciuta anche come Pearson Pennant). A tale mozione si susseguirono settimane di ampia discussione in merito che portarono alla formazione da parte dello stesso Pearson di un comitato parlamentare multi-partitico di 15 membri con l’obiettivo di selezionare un nuovo disegno. Dopo un periodo di studio, diverse manovre politiche e diverse valutazioni (furono considerate in tutto tre possibili versioni), il comitato ottenne l’attuale bandiera, che fu creata da George Stanley, ispirata dalla bandiera del Royal Military College of Canada. Il comitato annunciò la sua scelta finale il 22 ottobre 1964.

Sotto la supervisione del primo ministro Lester Pearson, la nuova bandiera venne adottata dalla Camera dei comuni canadese il 15 dicembre 1964 (il Senato canadese dette la sua approvazione due giorni dopo). La bandiera venne proclamata ufficialmente in vigore dalla regina Elisabetta II il 15 febbraio 1965. Dal 1995, il 15 febbraio si festeggia il “Giorno Nazionale della Bandiera”.

Nonostante la precedente acrimonia, la nuova bandiera venne rapidamente adottata dal pubblico canadese, e a livello internazionale divenne ben presto un simbolo benvenuto dei canadesi di tutto il mondo.

Il centro bianco è una caratteristica unica della bandiera canadese, denominato banda canadese, dove una banda è metà della larghezza del campo invece che un terzo, come di solito nei tricolori.

La credenza comune che gli 11 punti sulla foglia d’acero abbiano un qualche significato è solo una leggenda popolare: si è detto, per esempio, che rappresenterebbero le dieci province e il governo federale. Ciò non è assolutamente vero: il numero di punti non ha nessun significato particolare e il disegno è semplicemente la rappresentazione stilizzata di una comune foglia d’acero.

Ponendo il rosso come sfondo e mettendo in primo piano il bianco, i due angoli superiori del riquadro possono essere percepiti come le sagome di due facce arrabbiate che litigano. Sebbene questo sia stato spesso considerato evocativo della natura del federalismo canadese, l’effetto non è stato ottenuto intenzionalmente.

Scopri di più sulla bandiera (wikipedia.org)